Indice analitico

1°Cap / 2°Cap / 3°Cap / 4°Cap / 5°Cap / 6°Cap / 7°Cap / 8°Cap / 9°Cap / 10°Cap

indietro   B   C   D   E   F   G   HI   JKL   M   N   O   PQ   R   S   T   UV   WXYZ  avanti

E Nella notazione alfabetica la lettera E corrisponde alla nota Mi.
Eb Nella notazione alfabetica le due lettere indicano la nota Mib.
ECCEDENTE E' il rapporto di distanza tra due suoni, generalmente calcolato dal grave all'acuto. Gli intervalli possono essere: maggiori, minori, giusti, eccedenti, più che eccedenti, diminuiti, più che diminuiti (es DO-FA# è un intervallo di 4a accedente). Gli intervalli eccedenti sono dissonanti (sensazione di urto) ed hanno bisogno di risolvere su intervalli consonanti.
ECO E' un fenomeno prodotto dalla riflessione del suono. Questo fenomeno fa risultare il suono ripetuto dopo una breve pausa. Per verificarsi è necessario che il suono (partendo dalla fonte sonora) nel suo percorso incontri un ostacolo e torni indietro. L'ostacolo, a sua volta, deve stare a non meno di 17 metri (se la distanza fosse minore avremmo la risonanza o rimbombo).
ECOSSAIDE Danza settecentesca francese.
ELABORAZIONE E' la manipolazione di una composizione già esistente. Questa viene arricchita, in alcuni casi trasformata, con l'intento di renderla più interessante e bella.
ELETTRONICA musica Musica realizzata con apparecchiature elettriche ed elettroniche (generatori, modulatori, ecc...). Dagli anni 70 il principale strumento è diventato il calcolatore elettronico, ossia la computer music.
ELICON
 tuba  contrabbasso
Strumento a fiato appartenente alla famiglia dei Flicorni. Dotato di un bocchino conico e quattro pistoni. Lo strumento è di forma circolare per cui l'esecutore lo tiene a tracolla.
EMISSIONE Modo di produrre il suono tendente a migliorare, attraverso la respirazione ed il modo di porgere i suoni, sia il timbro che la sua profondità.
ENARMONIA Nel sistema temperato equabile indica due note o due accordi aventi gli stessi suoni ma nome diverso, es. Do#-Reb.
ENARMONICO E' l'intervallo tra il diesis di una nota ed il bemolle della nota successiva (es. fa# - solb), e vale un comma. La differenza non esiste negli strumenti a tastiera attuali, ma può essere ottenuta con strumenti a corda ed a fiato, e con la voce, oltre che con strumenti elettronici abbastanza sofisticati.
ENCORE Usata per chiedere la ripetizione di un brano: vale come il nostro bis.
ENDECALINEO Si tratta dell'unione sovrapposta di due righi musicali, la chiave di Sol unita verticalmente alla chiave di Fa.
Letteralmente, undici righe, 5 sopralinee + 5 sottolinee + una immaginaria.
ENDING Il finale di un brano.
ENIGMATICA E' una scala di modo maggiore con il II grado abbassato di un semitono e con IV, V e VI grado innalzati di un semitono sia nell'ascendere che nel discendere.
E' stata utilizzata da G.Verdi (1813-1901) per la sua Ave Maria.
ENSEMBLE Termine usato per indicare complessi di due o più strumenti.
EOLIO Uno dei vecchi modi.
EPISODIO Nella Fuga l'episodio o divertimento è l'elemento meno rigoroso di questa forma musicale. Il suo carattere modulante ha la funzione di legare le entrate successive del soggetto nelle tonalità vicine.
EQUABILE Il sistema temperato equabile, concepito da Andreas Werkmeister (1645-1706) verso la fine del seicento e perfezionato da Giorgio Neidhart, divide l'ottava in dodici semitoni equidistanti. Questo sistema, pur presentando qualche imperfezione di carattere fisico-matematico, risponde meglio alle esigenze pratiche della musica. E' tuttora in vigore.
ESACORDO Gruppo di sei note consecutive: quattro toni e un semitono, posto tra il 3° ed il 4° grado. Nel XI secolo questa serie di sei suoni formano una scala usata da Guido d'Arezzo e inclusa nel sistema di Solmisazione da lui adottato.
ESATONALE E' una scala costituita dalla successione di 6 toni senza semitoni con la ripetizione del primo suono all'altra ottava. E' stata utilizzata dal compositore C.Debussy (1862-1918).
ESPOSIZIONE In una composizione musicale è la sezione nella quale i diversi elementi tematici vengono presentati per la prima volta. Una esposizione di Fuga comprende: la prima apparizione del soggetto, della risposta e del contro soggetto.
L'esposizione è la prima delle tre parti che compongono un movimento della forma Sonata.
ESPRESSIONE
segni di
Simboli o parole atti ad indicare la dinamica e l'interpretazione del brano, il tempo ed il fraseggio.
ESPRESSIVO Termine che indica il carattere della composizione e che mette in risalto i sentimenti e lo stato d'animo del compositore e/o dell'esecutore.
ESTENSIONE Distanza compresa tra i suoni estremi, dal più grave al più acuto, di una voce o di uno strumento. La quantità dei suoni cambia per le varie voci e per gli strumenti che avranno, quindi, diverse estensioni.
ETNO-MUSICOLOGIA Termine che indica lo studio della musica primitiva e della musica popolare. Viene anche detta musicologia comparata perchè lo studio si basa anche sul confronto della musica fra popoli diversi, In Italia nel 1948 è stato fondato il
 "Centro Nazionali Studi di Musica Popolare".
EUFONIA  
EVEN EIGHTS (Letteralmente ottavi uguali). Indica una successione di crome eseguite in maniera uniforme,
senza lo swing feel.
EVIRATI
o castrati
Soprani o contralti maschi (voci bianche) che, castrati prima della pubertà, non subivano la muta della voce. Erano frequenti nel XVII e XVIII sec.

indietro   B   C   D   E   F   G   HI   JKL   M   N   O   PQ   R   S   T   UV   WXYZ  avanti
torna su

Elisa & Pasquale Brandimarte

 

 Tutto il materiale del sito è © Copyright. Tutti i diritti riservati a termini di legge


  Richiesta per l'uso gratuito di Penta_Player_Suite: formato .pdf :-) oppure .doc 
ne completi una / ce la rimandi via e-mail



Privacy Policy