Indice analitico

1°Cap / 2°Cap / 3°Cap / 4°Cap / 5°Cap / 6°Cap / 7°Cap / 8°Cap / 9°Cap / 10°Cap

indietro   B   C   D   E   F   G   HI   JKL   M   N   O   PQ   R   S   T   UV   WXYZ  avanti

D Nella notazione alfabetica la lettera D corrisponde alla nota Re.
Da Capo o D.C. Indica di ripetere tutto il brano appena finito.
D.C. al fine Indica di ripetere il brano da capo fino alla fine.
D.C. al segno Indica di ripetere il brano da capo fino ad un particolare segno grafico.
DANZA Complesso di movimenti del corpo che obbediscono ad un ritmo e che, perciò, si fondono con la musica. La danza divenne elemento importante nella rappresentazione delle tragedie greche. Nel tempo si sono succeduti vari tipi di danza: la pavana, la gagliarda, l'allemanda, la sarabanda la corrente, la giga; in seguito il valzer, la polka e la mazurka e nel 1900 il charleston, la beguine , il tango, ecc...
DECIBEL E' l'unità di misura dell'intensità del suono. Ci permette di misurare il livello del suono e la differenza di intensità tra due suoni.
DENOMINATORE Nella armatura della chiave occorre scrivere il "tempo" di andamento, il Denominatore è il numero basso della frazione, nelle misure semplici ci indica l'unità di tempo.
2/4 - 3/4 - 4/4 sono tempi la cui unità è la Semiminima ovvero il quarto.
Nelle misure composte: 6/8 - 9/8 - 12/8 ecc., ci indica la figura di suddivisione, negli esempi, l'ottavo.
DES Nella notazione tedesca sta ad indicare la nota Reb.
DETTATO MELODICO Esercizio che serve a migliorare la capacità di ascolto dei suoni. Consiste nel saper scrivere (sul pentagramma) sotto dettatura i suoni che si ascoltano, eseguiti su uno strumento (in genere col pianoforte) da persona capace.
E' la nostra specializzazione.
DIABELLI Brani usati da noi:
DIAFONIA Forma originaria di contrappunto. Si riferisce alle voci che con moto obliquo o parallelo procedono simultaneamente. Nella teoria greca indicava di dissonanza.
DIAPASON Detto anche corista. E' uno strumento che emette una nota corrispondente al La centrale del pianoforte, nel numero esatto di vibrazioni (440). Serve come punto di riferimento per l'accordatura e l'intonazione degli strumenti.
Fu inventato dall'inglese Shore nel 1711.
DIATONICA Scala con sette note diverse, più una che porta lo stesso nome della prima, un'ottava sopra. Le note sono divise da cinque toni e due semitoni non consecutivi. Si dice anche di melodia o accordo contenente solo le note della tonalità d'impianto.
DIATONICO E' la distanza di un semitono che passa tra due suoni aventi nome diverso (Mi-Fa) si compone da 4 comma. Nella scala cromatica ve ne sono 7.
Il termine si riferisce anche ad altro vedi (intervallo).
DIATONICO-
CROMATICO
sistema
Comprende le dodici tonalità maggiori e le minori. Il vecchio sistema modale fu sostituito nel XVII secolo da un sistema con tre soli modi, uno maggiore e due minori (melodico ed armonico). Queste scale possono avere punti di partenza (tonalità) diversi: dividendo l'ottava tra dodici semitoni si à arrivati ad avere dodici tonalità diverse.
DIES_IRAE E' una delle sette parti musicali che compongono la messa da Requiem (Requiem, Kyrie, Dies-Irae, Offertorio, Sanctus-Benedictus, Agnus Dei, Libera Me Domine).
DIESIS E' un segno grafico che, posto davanti ad una nota, la innalza di un semitono cromatico.
DIMINISHED Stà ad indicare l'accordo di settima (3a minore, 5a diminuita e 7a diminuita) o la scala ottofonica, formata da otto suoni procedente o per semitoni e toni o il contrario (toni e semitoni) più la ripetizione del 1° suono all'altra ottava.
DIMINUENDO Il diminuendo fa parte dei segni dinamici ed indica una diminuzione d'intensità del suono in maniera progressiva.
Si indica o con l'abbreviazione dim..... o con un segno grafico.
DIMINUITO Si riferisce o ad una triade formata da 3a minore e 5a diminuita o ad un accordo a quattro suoni formato da 3a minore, 5a diminuita e 7a diminuita (accordo di settima diminuita).
DIMINUZIONE Accorgimento contrappuntistico che presenta una linea melodica o una parte diminuendo i valori di durata delle note.
DINAMICA Termine usato per indicare i vari gradi di sonorità di una composizione.
p = piano, pp = pianissimo, f = forte, ff = fortissimo, mp = mezzo piano, mf = mezzo forte, sf = sforzato, ecc...
Anche il crescendo ed il diminuendo sono segni dinamici.
DIRETTORE Il responsabile della coesione degli elementi che eseguono una composizione e della corretta interpretazione della stessa.
DIS Nella notazione tedesca indica la nota RE#
DISCANTO  Pratica polifonica in uso nel primo medioevo.
DISCORDANZA Effetto prodotto da due o più suoni non perfettamente intonati o dalla mancanza di accordo tra più voci o strumenti.
DISGIUNTO Aggettivo che si applica a due gradi della scala se non procedono per grado congiunto.
Es: Do - Re grado congiunto; Do - Mi grado disgiunto.
DISSONANTE Vedi intervallo.
DISSONANZA Termine che indica l'effetto prodotto da due suoni dissonanti (non consonanti) sovrapposti.
DITEGGIATURA E' l'indicazione numerica (da 1 a 5) che serve a realizzare il miglior modo di impiegare le dita sullo strumento, in rapporto al brano da eseguire.
DIVERTIMENTO Musica la cui finalità è quella di intrattenere, senza grande impegno, l'ascoltatore.
Il divertimento detto anche episodio è anche un elemento di elaborazione e di raccordo modulante nella fuga.
DIVERTISSEMENT Danza inserita in un'opera barocca francese o in un balletto, non necessariamente legata all'opera stessa ma avente funzione di intervallo.
DIVISIONE
RITMICA
 
DIXIELAND Stile jazzistico degli anni 20/30, nato a New Orleans e poi evolutesi a Chicago e New York, caratterizzato da una forte accentuazione del levare (2° e 4° movimento) e caratterizzato dall'improvvisazione polifonica degli strumenti a fiato.
DO Nota musicale che sostituisce "ut" vedi (Guido D'Arezzo).
DO centrale E' la nota posta al centro dell'endecalineo o doppio pentagramma.
DODECAFONICA
musica
Musica basata su un metodo sviluppato da Arnold Schoenberg tra il 1921 ed il 1923: prevede l'uso di una scala cromatica di 12 note in cui nessuna nota è più importante delle altre.
DOMINANTE Nome dato al V grado della scala diatonica. E' il più ricorrente in uno sviluppo melodico ed è l'accordo più legato alla tonica. Ogni conclusione di frase o di periodo parte dalla dominante e conclude sulla tonica.
DOPPIA BARRA Due linee verticali che sbarrano il pentagramma, per indicare la fine di un brano o solo di una sua sezione.
DOPPIA CORDA Impiego simultaneo di due corde negli strumenti ad arco.
DOPPIO CORO Unione di due o più gruppi di cantanti che formano ciascuno un coro completo a voci uguali o a voci miste, che possono alternarsi e fondersi. E' detto anche coro battente o coro spezzato.
DOPPLER

 (effetto)
Fenomeno acustico che si verifica quando la fonte sonora è in avvicinamento o in allontanamento. Quando la fonte è in avvicinamento il suono tende a crescere, quando è in allontanamento tende a calare. Doppler fu il fisico che scoprì questo fenomeno acustico.
DORICO Nome dato al principale dei modi Greci classici. Era formato da due tetracordi con il semitono tra i primi due suoni mi-fa-sol-la; si-do-re-mi. I suoni estremi dei due tetracordi (mi-la e si-mi) erano fissi, gli altri mobili.
DOUBLE TIME FEEL Particolare modo di suonare che dà la sensazione, attraverso le figurazioni ritmiche, di un raddoppio del tempo originario; cosa che non è: difatti lo schema armonico rimane lo stesso e di uguale durata.
DRAMMA
musicale
Forma operistica sviluppata da Wagner.
DUETTO Composizione scritta per due voci o due strumenti. Non è legato a nessuna forma ed ha una struttura varia. Può essere con o senza accompagnamento.
DUINA Gruppo irregolare di due note che stanno al posto di tre. Può essere per eccesso (quando i valori sono superiori a quelli della battuta o del movimento al quale appartiene) o per difetto (quando i valori sono inferiori a quelli della battuta o del movimento al quale appartiene).
DUMKA Canto popolare slavo ed ucraino sul tipo della ballata.
DUO Composizione per due strumenti.
DUR Termine che indica, nella lingua tedesca, il modo maggiore.
DURATA Valore di durata di una nota rispetto al tempo fisico.
DVORAK Brani usati da noi:

 
indietro   B   C   D   E   F   G   HI   JKL   M   N   O   PQ   R   S   T   UV   WXYZ  avanti
torna su

Elisa & Pasquale Brandimarte      


 Tutto il materiale del sito è © Copyright. Tutti i diritti riservati a termini di legge


  Richiesta per l'uso gratuito di Penta_Player_Suite: formato .pdf :-) oppure .doc 
ne completi una / ce la rimandi via e-mail



Privacy Policy