Menù di Studiomusica.it
flash

Mappa della Teoria

 


indice analitico dei termini musicali

Pagine personalizzate per il Socio:

 

 

Differenza tra Suoni & Rumori

 

Il suono è l'effetto, sensibile all'orecchio, delle vibrazioni dei corpi.
I
suoni si distinguono in determinati e indeterminati.
Sono determinati se prodotti da vibrazioni regolari, facilmente percepibili e classificabili;
sono indeterminati se prodotti da vibrazioni irregolari, giungendo all'orecchio sotto forma di rumori
o in altra maniera inclassificabile.

Il suono è un fenomeno acustico prodotto dalle vibrazioni delle particelle atomiche dei corpi.
Le sensazioni che producono in noi le vibrazioni dei corpi sono di due specie:

 I Suoni  producono movimenti oscillatori di eguale lunghezza e velocità; cioè quando tutte le molecole vibrano seguendo una determinata regolare direzione, si da farci percepire una sensazione continua e di qualità distinta ben definita.

A sinistra vedi il grafico di un suono

ogni hertz è formata da una oscillazione inferiore +
una superiore.

vedi pagina delle vibrazioni


 I Rumori  producono movimenti che procedono con movimenti oscillatori di lunghezza e velocità irregolare, seguendo ogni molecola una direzione diversa e disordinata, si da
produrre in noi una sensazione continua ma di qualità indeterminata.

Il rumore è un fenomeno sonoro di qualsiasi natura ed origine, caratterizzato dall’essere molesto o comunque sgradito, che può portare effetti negativi per la salute fisica e la tranquillità psichica dell’uomo e degli animali.

Le oscillazioni sono irregolari e irripetibili.


Helmholtz dice: "La sensazione del suono musicale è data dai movimenti rapidi e periodici; quella del rumore da movimenti non periodici".
 
Una condizione necessaria alla formazione e trasmissione del suono è la elasticità dei corpi.

L'elasticità del corpo si ha quando le molecole dalla loro primitiva posizione di equilibrio naturale, tendono a ritornarvi appena cessata la causa che aveva prodotto lo spostamento.


Cosa hai appreso nella lezione  
 

Argomento:
La musica:
suoni e linguaggi


Differenza
tra suoni e rumori

 I suoni si distinguono in: determinati e indeterminati
 Determinati sono i suoni con vibrazioni regolari, prevedibili, riproducibili
 Indeterminati sono i suoni con vibrazioni irregolari, imprevedibili, irriproducibili, sgraditi dall'orecchio
 Nei suoni le oscillazioni superiori e inferiori sono diverse anche nella durata

  Compiti di scrittura  
*
  Stampa la pagina o le pagine di questa lezione.
  Integrala con osservazioni tue.
  Archiviala nel contenitore ad anelli per costruire in tuo quaderno di musica personalizzato.

Elisa & Pasquale Brandimarte - lo staff di studiomusica

   

Il materiale del sito è © Copyright "Associazione Amici della Musica Pentagramma" di Rignano Flaminio (Roma). 
Il corso di teoria della musica è concesso in uso al Socio sopra nominato. Tutti i diritti riservati a termini di legge.


Contatti
Dettati Melodici
Dettati Melodici